King Arthur – Il potere della spada (2017)

Questa settimana non finisce più, e ho bisogno di distrarmi, quindi credo che passerò il pomeriggio a scrivere scrivere e scrivere, e intanto che scrivo, vi racconto di uno degli ultimi film visti, appena uscito al cinema.  Ecco, lo stacco scena cupissima/sole di ferragosto era un po’ fastidioso sul maxi-schermo, ma magari ero troppo suscettibile io…

Ero un po’ indecisa sulla scelta, avevo letto la trama, avevo visto i nomi degli attori (!!!), ma c’era qualcosa che non mi convinceva… Piaceva anche a Simo, quindi l’istinto mi diceva di stare allerta, qualcosa di un film “storico” proveniente dal ciclo bretone non tornava. E infatti… Era praticamente solo un film d’azione!!!

Vi dirò la verità però, non mi è dispiaciuto. Aveva un bel ritmo, niente scene troppo cruente, montaggio veloce e strano, ma non confuso, inquadrature innovative (mi riferisce Simo, già usate in Sherlock dallo stesso regista), un’appassionante colonna sonora, la giusta quantità di battute simpatiche e un protagonista che, figo quanto vuoi, ma ti fa venire in mente più un padre di famiglia, che un palestrato egoriferito. Ed infine, last but not least, è il primo di una serie di film sul ciclo bretone, che, se ricordo bene, anche se sono passati almeno 8 anni, comprende “capitoli” ben meno bellicosi. Simone avvisato, mezzo salvato!

Trama: Inghilterra, Medioevo. Uther Pendragon (Eric Bana), re di Camelot, grazie alla spada Excalibur, sconfigge Mordred (Rob Knighton) che, grazie alla magia, cercava di conquistare il regno. Ma ad avvicinsarsi a Mordred e alla magia oscura, è anche Vortigern (Jude Law), fratello di Uther. Vortigern si assicura la vittoria sul fratello, nonostante la spada, sacrificando sua moglie alla magia. Uther però, prima di essere ucciso, riesce a far scappare il figlio, che vagherà da solo trasportato dalla corrente su una barca, finché sarà trovato da delle ragazze a Londinium. Mentre il regno di Vortigern si instaura e cresce, sempre protetto dalla magia, il piccolo, che viene chiamato Arthur (Charlie Hunnam), cresce ospitato in un bordello e negli anni impara a cavarsela da sé, tra furti e combattimenti, con il suo piccolo gruppetto che gli resta sempre vicino, e mettendo da parte un piccolo tesoro. Diventato grande diventa anche il gestore del bordello, e tutti nella zona lo conoscono e lo rispettano. Un giorno però, a Camelot, il livello dell’acqua cala vertiginosamente e rivela Excalibur, incastrata in una roccia. Questo accade perché più Vortigern accresce il suo potere, e costruisce i livelli della sua torre del potere, più le circostanze tendono a far tornare tutto all’equilibrio. Spaventato dalla venuta del vero erede al trono, Vortigern decide di deportare a Camelot tutti i ragazzi dell’età del figlio di Uther, per fargli tentare l’estrazione della spada. Solo Arthur ci riesce, svenendo subito dopo, e viene imprigionato. Vortigern organizza allora la sua esecuzione, ma il boia e l’intera cerimonia, viene bloccata da molti animali, scatenati dalla Maga (Astrid Berges-Frisbey) [Per i ragazzini seduti accanto a me, lei era Maga Magò… Ottimo lavoro, scuola dell’obbligo!]. Arthur riesce a mettersi in salvo insieme a un gruppo di sconosciuti, a cui è comunque ostile, ma con cui è accomunato dall’avere per nemico Vortigern. Di questo gruppo fanno parte Grasso d’Oca Bill (Aidan Gillen), Sir Bedivere (Djimon Hounsou), che facevano parte della corte di re Uther, e Percival (Craig McGinlay), i quali, insieme alla Maga, convinceranno Arthur ad esercitarsi con la spada e spingersi fino ai suoi limiti per padroneggiarla. Intanto il gruppo, a cui si sono uniti anche gli amici di infanzia di Arthur, Stecchino/Sir Tristan (Kingsley Ben-Adir), Mangiagalli (Neil Maskell) e il figlio Blue (Bleu Landau), organizza varie missioni per evitare che Vortigern finisca di costruire la sua torre. Inoltre organizzano un agguato al re a Londinium, senza riuscirci, ma è proprio in quell’occasione che Arthur impara a gestire Excalibur. Da quel momento si uniscono a loro anche George (Tom Wu), che aveva insegnato a combattere ad Arthur durante l’infanzia, e altri lottatori. Il gruppo prepara l’atto finale e attacca Camelot. Arthur riesce a sconfiggere lo zio, e diventa il nuovo re, imponendo un nuovo tipo di regno, in cui ai nemici, preferisce essere circondato dagli amici.

Informazioni

  • Regista: Guy Ritchie
  • Anno: 2017
  • Attori principali: Charlie Hunnam, Jude Law, Astrid Berges-Frisbey, Eric Bana, Rob Knighton, Aidan Gillen, Djimon Hounsou, Craig McGinlay, Kingsley Ben-Adir, Neil Maskell, Bleu Landau, Tom Wu
  • Genere: Azione, Fantascienza
  • Durata: 126

E il mio giudizio è…

Un bel film, veloce, simpatico e leggero.

Solo un dubbio… Perché Eric Bana deve sempre fare quello che si sacrifica per il popolo e muore dopo poco tempo… Io ancora non ho superato il suo Ettore in Troy!

 

 

Posso fare un piccolo appunto? Io non studio economia, non sono tecnica né pratica del cinema, ma oggi ho letto un articolo in cui stavano già calcolando il successo di questo film: un flop, dopo solo 2 giorni. Ora, non perché a me è piaciuto e sono molto intenzionata a vedere i successivi, ma perché mai creare un trailer tanto inincoraggiante e inincuriosente? Perché non fare della buona pubblicità? A che pro? Hai prodotto e distribuito un film che non ti è costato esattamente pochi soldi, hai in mente di creare anche dei sequel che, se fatti bene, ti portano altri soldi, vedi il Signore degli Anelli, Harry Potter, Pirati dei Caraibi e compagnia bella. Eppure tu ti giochi tutto con un trailer che non ti invoglia? Ma piuttosto riutilizza il trailer rilasciato nel 2016, ben più intrigante e descrittivo del film, di quello uscito qualche settimana fa!

Non posso far altro che sperare… In fondo Simo DEVE vedere anche le parti melense e romantiche di questa saga!!!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...