Elizabethtown (2005)

Ritorno a scrivere dopo tantissimo tempo, usato tutto per ampliare il mio cervello con nozioni di biochimica e qualcos’altro. Di film ne ho visti? Pochi e distrattamente, tanto che, visto l’andazzo, ho deciso di dirigermi verso film già visti, non a caso tra i miei preferiti.

Chiariamo però, non sono quella che vede i film mille volte e poi ve li sa recitare (a meno che non sia La Sirenetta!).

Per cui oggi vi parlo di un film visto già 3-4 volte, bello perché ti dà la carica, divertente ma senza essere esagerato, una risata composta, ma felice. Triste, perché devo ammettere  che verso la fine ho pianto (e no, non ero in PMS), ma quei pianti che poi ti fanno un po’ pensare. E allora dopo averlo rivisto stanotte, per farlo vedere anche a Simo, sono qui a raccontarvelo.

Trama: Stati Uniti, giorni nostri. Drew (Orlando Bloom) è un ragazzo dell’Oregon che si è allontanato dalla famiglia per la carriera. Le sue grandi doti lo hanno portato a creare una scarpa futuristica, destinata a cambiare per sempre le abitudini di tutti. Se non fosse che, questo grande piano, finanziato da Phil (Alec Baldwin), si rivela essere un clamoroso fiasco e Phil perderà un miliardo di dollari. Prima di essere licenziato, Drew viene spinto da Phil a fare ammenda pubblica rispondendo alle domande dell’intervista di un giornalista, che poi gli comunica che sarà in prima pagina dopo una settimana. Drew torna a casa e decide di farla finita, ma proprio quando è lì lì, inizia a suonare ripetutamente il cellulare. Un po’ controvoglia, decide di rimandare la sua morte per rispondere al telefono. Si rivela essere la sorella Heather (Judy Greer) che gli comunica che il padre è stato stroncato da un infarto mentre era dai parenti a Elizabethtown in Kentucky. Dato che lui è il più grande, lei ha un figlio a cui badare e la madre è sconvolta, è proprio Drew che deve recuperare il corpo e farlo cremare. Drew parte e su un volo in pratica vuoto, conversa con la strana hostess Claire (Kirsten Dunst), che spinta da non si sa cosa, un po’ capendo il motivo del viaggio, un po’ per noia, gli spiega dettagliatamente la strada che dovrà percorrere per arrivare nella cittadina, e gli consiglia anche dove dormire e gli lascia il suo numero. Una volta atterrato, Drew segue le indicazioni e arriva lì, dove viene accolto da un paese che sa chi è lui e sembra quasi gli voglia bene, ma al contempo lui non sa chi siano, perché  i due rami della famiglia non si sono mai frequentati e tutta la famiglia, tranne il padre, era considerata “quella della California”. Scoprirà quanto il padre fosse unito a loro e si pentirà di non aver fatto il viaggio con il padre che ogni anno rimandava per lavorare, dovrà però anche combattere con tutti i parenti di Elizabethtown che vorrebbero che fosse sepolto lì e non cremato come aveva stabilito il padre stesso e comunicato alla moglie. Confuso e sopraffatto, Drew decide di risentire Claire e i due parlano per l’intera notte e continuano a vedersi, in un rapporto strano, a metà tra amicizia e amore. In tutto ciò Drew deve fare i conti con l’uscita imminente dell’articolo e, spaventato, decide di parlarne con lei che gli fa notare che un fallimento non è così grave se si reagisce e si dimostra al mondo che si può sopravvivere. Alla fine, durante la commemorazione di Mitchell (Tim Devitt), Claire dice addio a Drew regalandogli una valigetta con un itinerario da seguire nel viaggio di ritorno in auto con le ceneri di Mitch, un viaggio che sostituisca il viaggio che avrebbero dovuto fare quando era ancora in vita. Durante il viaggio, Drew capisce di poter affrontare la sua vita e di non dover per forza suicidarsi. Inoltre in uno dei punti dell’itinerario, Claire gli lascia la possibilità di trovarla, per iniziare la loro storia d’amore.

Informazioni

  • Regista:Cameron Crowe
  • Anno:2005
  • Attori principali: Orlando Bloom, Kirsten Dunst, Tim Devitt, Judy Greer
  • Genere: Commedia, romantico, drammatico
  • Durata:123

E il mio giudizio è…

Un film che potrebbe dare la giusta carica in alcuni momenti della vita, e con una colonna sonora spettacolare!

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...