Il ponte delle spie (2015)

E adesso passiamo ad un bel film. Proprio una bella storia, ben girata e che, nonostante l’argomento pesante, passa leggera. Tutto un po’ cupo, però ciò non da fastidio neanche agli amanti degli unicorni. Ah e poi, la storia si ispira ad un fatto realmente accaduto, quindi tanto di guadagnato ai miei occhi.

Trama:New York, 1957 (piena Guerra Fredda). L’avvocato James Donovan (Tom Hanks) viene assunto per proteggere Rudolf Abel (Mark Rylance), un pittore accusato di essere una spia sovietica. L’idea è quella di difenderlo per dimostrarsi un paese civile e avere magari lo stesso trattamento per i prigionieri americani negli URSS. James riesce a fargli vincere la causa iniziale, ottenendo l’odio di tutta la gente che lo identifica come un nemico anch’egli. Riesce poi a convincere i suoi superiori per usarlo come riscatto degli altri prigionieri americani. Ed infatti l’URSS in quel periodo imprigiona sia un aviatore che uno studente di economia, entrambi americani. James parte quindi per la Germania e vede dal vivo la situazione, e riesce, nonostante l’idea di tutti fosse quella di riportare a casa solo l’aviatore, ad ottenere uno scambio di due uomini per la spia sovietica. Lo scambio dei due avviene in contemporanea ma in due posti di blocco sovietici differenti.

Informazioni

  • Regista:Steven Spielberg
  • Anno:2015
  • Attori principali:Tom Hanks, Mark Rylance
  • Genere: Storico, drammatico
  • Durata:141
  • Premi:1 British Academy, 6 nomination agli Oscar

E il mio giudizio è..

Proprio un bel film, cercatelo e gardatelo se ne avete l’occasione!

 

Annunci

Un pensiero su “Il ponte delle spie (2015)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...