Frida (2002)

Dovete sapere che una delle mie più grandi passioni è l’arte. Solitamente l’arte rinascimentale, ma ogni tanto faccio qualche eccezione per qualche artista un po’ più recente: Van Gogh, Mucha, Monet, Matisse, Gaudì (tranne la Sagrada Familia!), e via dicendo. Qualche mese fa mi sono studicchiata un po’ la Kahlo, in uno di quei raptus di curiosità. Quando poi su Sky hanno mandato questo film, me lo sono visto.

C’è da dire che forse è un po’ lento. E che forse ricorda un po’ film come “Pollo alle prugne” o “Mood Indigo”, quindi ogni tanto due domande, per capire se ci stai capendo tutto o meno, te le fai. Però come tutti i film biografici, se ben gestito, diventa un bel film/documentario. E questo lo è stato.

Trama: Primi del 900, Messico. Il film parte con una Frida (Salma Hayek) già adolescente, quando purtroppo ha un grave incidente su un autobus che la stava portando a casa. Tale incidente inciderà tantissimo sulla vita dell’artista che, proprio perché bloccata a letto per molti mesi, inizierà a dipingere per svagarsi e per aiutare economicamente la famiglia. Ritorna quasi miracolosamente a camminare e presenta le sue tele a Diego Rivera (Alfred Molina), artista già affermato ed esponente del partito comunista messicano. Diego si innamora dell’arte di Frida, e le presenta tutti i maggiori esponenti dell’arte e della politica di quel tempo. Tra i due inizia anche una relazione che porta al matrimonio nel giro di poco tempo, anche se Frida sa perfettamente che Diego ha alle spalle molti matrimoni ed è avvezzo al tradimento. Inizia lei stessa ad avere relazioni extraconiugali, anche promiscue. I due si trasferiscono a New York per lavoro, e Frida resta incinta, perdendolo poco tempo dopo. Anche questo avvenimento sconvolge la vita di Frida, e, come tutti gli artisti, incide sulla sua arte. Le opere, già molto crude, lo diventano ancora di più. Tornati in Messico, Frida lascia Diego dopo averlo scoperto a tradirla con sua sorella Cristina (Mia Maestro), ma poi gli si riavvicina. Qualche anno dopo si ammala di polmonite e il dottore non le concede di presentarsi all’inaugurazione della sua mostra, ma lei ci va comunque. Morirà poco tempo dopo.

Informazioni

  • Regista: Julie Taymor
  • Anno: 2002
  • Attori principali: Salma Hayek, Alfred Molina, Mia Maestro, Geoffrey Rush, Valeria Golino, Antonio Banderas, Edward Norton
  • Genere: Biografia, Drammatico
  • Durata: 123
  • Premi: 2 Oscar, 1 Golden Globe, 1 Premio BAFTA, 2 Satellite Award

E il mio giudizio è..

Per gli amanti dell’arte, imperdibile! Poi caspita, Salma Hayek è uguale!

Annunci

Un pensiero su “Frida (2002)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...