La principessa e il ranocchio (2009)

Ehi ma.. Non vi ho ancora parlato di nessun film d’animazione!! Possibile?! Ora rimedio!

Stanotte, aspettando il sonno, avevo bisogno di qualcosa di leggero e alla fine ho pensato: “Perché no? La Disney non tradisce mai!”.. Ed eccomi lì a vedere “La principessa e il ranocchio” come una bambina! E infatti sono andata a letto col sorriso.

Beh che dire, essendo cresciuta come, quasi, tutti i ragazzi della mia età, con i film della Disney, e intendo quelli tradizionali, non poteva non piacermi. Oltre alla tecnica, che ti riporta all’infanzia, è pieno di riferimenti alla storia di una grande città, New Orleans, alla sua musica jazz, al suo carnevale (Mardi Gras), alle sue credenze sulla magia e i riti voodoo, Inoltre se lo si osserva bene ci sono riferimenti anche ad altri classici Disney, come “Le avventure di Bianca e Bernie”, “Aladdin”, “La spada nella roccia”, “Sirenetta”, “Pinocchio”, forse anche Megara di Hercules, Infine è anche la prima principessa di colore, come perdersela??

Trama: New Orleans, anni 20. Tiana è la figlia della sarta di una bambina molto ricca e importante in città, Charlotte la Bouff, Il suo più grande sogno è aprire un ristorante con il padre, all’interno di una vecchia fabbrica per lo zucchero. Quando cresce però, perde il padre, ma nonostante questo lavora a più non posso per guadagnare quel che serve per la caparra del locale. La somma finale la ottiene grazie a Charlotte, che le ordina 500 dolci per una festa che sta organizzando in cui conoscerà un principe. Questo principe appena arrivato in città è Naveen, insieme al suo maggiordomo Lawrence, ed è stato disconosciuto dalla famiglia perché dedito al jazz e alle donne, nonché spendaccione. Viene attirato dal Dr Facilier, uno stregone voodoo detto anche Uomo Ombra, che per diventare il padrone di tutta New Orleans trasforma Naveen in ranocchio e Lawrence, attraverso un medaglione, in Naveen. Alla festa il finto Naveen conosce Charlotte, mentre il ranocchio, vedendo Tiara travestita da principessa (perché è una festa in maschera) la convince a baciarlo. Non essendo una vera principessa, è Tiara stessa a trasformarsi in ranocchia. Arrabbiata, si scaraventa su Neeven e, per una serie di eventi, si allontanano di molto dalla festa, fino ad arrivare in una zona paludosa dove conosceranno l’alligatore Louis, che suona la tromba, e la lucciola Ray, innamorato di Evangeline, una delle stelle più luminose del cielo. Tutti e 4 intraprendono un viaggio per raggiungere Mamma Odie, una eccentrica strega. Durante il viaggio Naveen e Tiana si innamorano, senza rivelarsi. Arrivati dalla strega, scopriranno che Naveen dovrà baciare Charlotte entro la mezzanotte poiché principessa del Mardi Gras. Ma verrà trattenuto dal Dr Facilier. Verrà però aiutato dai suoi amici, ma non farà in tempo a baciare Charlotte. Nonostante ciò. le due rane si sposeranno, e dato che Tiana diventerà una principessa, appena baciato il suo sposo, si ritrasformeranno entrambi in umani. Riusciranno ad acquistare il locale e ad aprire il ristorante dei sogni di Tiana.

Informazioni

  • Regista: Ron Clements e John Musker
  • Anno: 2009
  • Genere: Animazione
  • Durata: 97

E il mio giudizio è..

Beh, è un cartone animato della Disney, come si può dir di no??

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...