Cinquanta sfumature di grigio (2015)

Cari lettori, ho peccato. So perfettamente cosa vi avevo detto nel mio primo post, ma la curiosità è donna e in più le donne cambiano idea spesso, e allora l’ho fatto.. L’ho visto. Ho visto “50 shades”, e ora vorrei indietro il mio tempo! Preparatevi con mascherine e occhiali protettivi, evacuate la zona, è in arrivo un’ondata di acidità a pH 1!

Come vi avevo già anticipato, non avevo letto il libro, ma a grandi linee ne ho sentito parlare, come immagino tutti, senza mai interessarmi all’argomento. Ieri pomeriggio, in preda alla noia, ero indecisa tra “50 shades” e “Lupin VS Conan”.. Avrei fatto meglio a stare ferma, accidenti a me! E così ho perso un paio di ore per la più insulsa delle trame sentimentali, e il più insulso tra i film tendenti al porno, mischiati per creare un pacchetto che può piacere solo a donnuncole. Con questo, anche se sembra generalizzato, non voglio insultare tutti coloro che si sono recati al cinema, ma solo quelle persone che smaniavano per l’arrivo della pellicola, al pari di una tredicenne al concerto dei One Direction. Ragazze, ma ce la fate? Capisco che il partito meritava, ma non vi rendete conto che è infattibile? Più o meno è come se beccassi Ryan Raynolds per strada e lui abbandonasse Blake per me, solo per avermi urtato con la spalla! Vi pare possibile? Okay, le fiabe piacciono a tutti, ma una bella dose di realtà è necessaria per sopravvivere. Nella realtà può lusingare qualche regalo da urlo ( anche se, per regarlarmi una macchina nuova, vendi la mia, oltre a spaccarti in due, saresti proprio un poraccio.), un bel fisichetto, qualche dote brillante (suonare il piano, pilotare varia roba volante, collezionare auto), un sacco di soldi.. Ma se qualcuno vi propone un contratto, la terza volta che vi vede, e se non è un contratto prematrimoniale molto favorevole, sfido chiunque a non scappare a denunciarlo o perlomeno ridergli in faccia (soprattutto alla frase “Io scopo. Forte.”…Puahahahahah!)! Ma poi, tutto ciò, accadesse a una strafiga da paura, okay magari il film avrebbe anche senso, ma come può uno che lavora in pratica circondato dalle Victoria’s Angels, essere attratto, fisicamente -perché se la conversazione iniziale in cui si conoscono in pratica è un’intervista per lui, non vedo come possa essere altrimenti- da una studentessa-carpentiere vergine che vede per la prima volta stesa a terra perché caduta come una babbazza sul pavimento! Eh ma si morde le labbra, direte voi.. Sinceramente se Simone mi avesse detto che era attratto da me perché, che so, mi inumidisco gli angoli della bocca con la lingua, sinceramente mi sarei preoccupata e avrei chiamato la neuro. E invece no, lei ci sta, nonostante tutto, per un motivo che accomuna molte ragazze: lo spirito della crocerossina. Cosa nobile eh, però bisogna anche sapere quando dire basta, altrimenti si passa per sceme, e infatti.. Se poi pensi che tutto si sarebbe risolto se, invece di dormire, lo avesse ascoltato mentre le diceva il perché era diventato così.

Ma ci sarà qualcosa che ti è piaciuto, direte voi.. Forse, e dico forse, la colonna sonora. Forse.

Trama: Seattle, giorni nostri. Anastasia (Dakota Johnson) sostituisce la coinquilina ammalata (di non si sa cosa, perché sembra più in forma di me nei momenti d’oro.) in un intervista con un imprenditore ricchissimo e affascinante, Christian Gray (Jamie Dornan). I due restano affascinati l’uno dall’altra, ma lui, avvezzo a pratiche estreme nella sfera intima, non vuole avvicinarsi a lei, ma non ci riesce. Così le fa scoprire il suo mondo, a lei del tutto estraneo, anche fin troppo per una trama convincente. Lei, eternamente indecisa, prova, ma non gli da del tutto il controllo, anche perché spera di cambiarlo. Alla fine si arrende e lo abbandona. E il film finisce così, e tu non sai se ridere o piangere, ma sempre per disperazione.

Informazioni

  • Regista: Sam Taylor-Johnson
  • Anno: 2015
  • Attori principali: Dakota Johnson, Jamie Dornan.
  • Genere: Inqualificabile.
  • Durata: 125
  • Premi: Ahahah, ma vi pare??

E il mio giudizio è..

No, no, NO e ASSOLUTAMENTE NO!

Annunci

5 pensieri su “Cinquanta sfumature di grigio (2015)

    1. Ti svelo un segreto: l’ho guardato a pezzi! A metà circa mio cugino mi ha chiesto ripetizioni di matematica e ci sono andata saltellando! Ahahah.
      Ps- Comunque grazie per la visita! 🙂

      Mi piace

  1. Guarda, nemmeno sotto tortura. Non è per fare la snob ma più o meno la penso esattamente come te sulla trama. Possono anche spiegarmelo in elfico che il comando della situazione ce l’ha chi è dominato e non il contrario, ma io continuerò a pensare che se fai il sottomesso sei sottomesso punto e basta. Altro che carattere o potere.
    Mchan
    Ps: se poi aggiungiamo al tuo ragionamento su chi smaniava all’arrivo della pellicola al cinema che l’80% (e sono stata buona) di loro in rete prende in giro le 12enni che si strappano i capelli per gli OneDirection, piuttosto che per l’ultimo ballerino a torso nudo uscito da Amici, dandosi un tono da intellettuali, allora ne abbiamo davvero un quadro pessimo.

    Mi piace

    1. Ma guarda, la mia recensione non era una critica a chi ha una determinata visione della sfera intima, anche perché ognuno del suo corpo e della propria vita può fare ciò che più gli aggrada e se un libro e/o un film sono anche riusciti ad aprire un po’ di menti, ben venga.
      Il punto di cui parlo nella descrizione generale è l’essere rimasta scioccata dall’eccessivo fanatismo (al pari di un gruppo di nerd all’arrivo del nuovo Star Wars).. Un film è un film, la si può prendere con più calma e soprattutto razionalità: non è una grande storia, anzi credo ci siano grandi problemi di trama, non sono chissà quali attori né recitano bene, almeno qui, al massimo concedo che il tema possa essere considerato “grande”, solo perché è la prima volta, se non sbaglio, che arriva sul grande schermo, o perlomeno con così tanta fama.

      Liked by 1 persona

      1. Ma nemmeno la mia, era più che altro una critica ad un certo tipo di fanatismo fatto da gente che in altri argomenti fa l’intellettuale della situazione prendendo in giro le persone che magari sono un pochino più comuni con i gusti (spesso adolescenti, ma a volte anche adulte che vengono messe nel calderone solamente perché fan di un determinato soggetto) quando poi smaniano per l’uscita del prossimo capitolo di questa saga che non è che sia l’ultima fatica di Fellini. Queste persone che denigrano gli altri con termini anche abbastanza fastidiosi (ormai internet è pieno di gente che ti dà del bimbem*****a solo perché non la pensi come loro o perché ti piace una cosa che a loro non piace affatto). Ognuno ha i suoi gusti e dovremmo imparare a pensare che il nostro non sia superiore a quello degli altri. Nel commento ho spiegato perché non è proprio il mio genere, sono ben conscia che invece a milioni di persone questa pratica piace, le serie tv di crime sono piene di casi in cui è coinvolto il bondage o similari.
        Mchan

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...